08/10/2014

Sono assolutamente stupefatta dalla bontà della gente. Ancora una volta viaggiare è il modo migliore per raccogliere dalle persone ciò che di meglio hanno da offrirti.
Quasi sempre sono sconosciuti o soltanto conoscenti eppure riescono a cogliere il disagio del trovarsi in difficoltà di una persona appena arrivata in un nuovo paese che deve affrontare una lingua diversa, un nuovo stile di vita e una nuova cultura.
Può trattarsi della signora che alla fermata del pullman si avvicina per chiedermi se ho bisogno di aiuto, dopo avermi vista sbottare per non aver capito niente di come funzionano le linee o quali sono le fermate giuste; è la cameriera che a malapena ci conosce ma si offre di aiutarci a cercar casa; è l’amico che rinuncia a rilassarsi nel suo giorno libero per darci una mano a orientarci nella città; è il ragazzo che si propone per accompagnarti a chiedere un lavoro; è l’uomo che si è fatto un’idea sbagliata, ma ci tratta con gentilezza, ci insegna quello che sa, mi corregge con pazienza e quando capisce che in realtà la situazione non è come pensava lui, ci consola e ci rassicura e smuove mezzo mondo per aiutarci a trovare una sistemazione che ci faccia vivere bene. Questa è la bontà delle persone, in un mondo che sembra giri intorno all’egoismo. Sembra incredibile, ma c’é e ti fa sentire al sicuro, anche in un momento di totale incertezza.

Non abbiate paura del mondo e delle persone. Buttatevi a capofitto in un’avventura nuova se potete. Il nuovo spaventa, ma fa di te una persona migliore, più consapevole. Il lato buono delle persone esiste! Per fortuna.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: